Ogni bambino sogna il presepe.

Si incanta davanti ad esso.

E così era per me, da piccolo... quel fermarsi per ore e sognare,

di fronte ai pastori del piccolo presepe in casa...

E intanto, coltivare il sogno di realizzarne uno grandissimo, che potesse riempire la mia città.

Una città, Salerno, come molte in Campania, dove è forte la tradizione presepiale e natalizia. Terreno fertile per bambini che sognano di vivere in un presepe.

L'idea del Presepe di Carta si iniziò ad affacciare, negli anni 90, quando da ragazzo mi trovai a visitare un presepe artistico a Cava de'Tirreni, ed un altro nella vicina Dupino. 

Rimasi affascinato dall'idea di poter realmente entrare in un presepe, come se io stesso ne fossi parte.

Come viaggiare nel tempo.

Anni dopo, nel 2007, provai a realizzare qualcosa di simile nell'oratorio parrocchiale della Chiesa di S.Domenico, nella mia città: un presepe fatto solo di carta, con delle sagome a grandezza naturale, disegnate dall'amico artista Valerio Fabio.

History

Dopo alcuni anni, nel 2011, il comune amico Gaetano Ricciardi,

rese disponibili alcuni spaziosi locali inutilizzati, di sua proprietà, nel centro storico di Salerno. Decidemmo di realizzare lì il Presepe di Carta, così da ingrandirlo e farlo visitare da un maggior numero di persone! Durante la prima edizione, collaborò alla realizzazione del presepe, anche Daniele Rispoli, anch'egli giovane dell'oratorio parrocchiale.

 

Il Presepe da allora è giunto alla sua 8^ edizione, ed è fatto con lo scopo di portare un messaggio di fede in Cristo che nasce.

Ogni anno il presepe cresce e si arricchisce di elementi decorativi, pastori nuovi, ambientazioni del tempo passato.

Nell' anno 2017, il presepe ha visto un'esposizione di circa 50 metri quadrati, 17 sagome di pastori, ed un percorso che il visitatore può fare gratuitamente, "entrando" letteralmente nel presepe. 

 

Negli anni passati, abbiamo avuto la gioia di ricevere la visita del vescovo di Salerno Luigi Moretti, del sindaco Vincenzo De Luca, e di diverse testate giornalistiche e televisive locali.

E soprattutto di accogliere circa 3500 visitatori, ogni mese di dicembre.

Chi visita il presepe, ne resta spesso commosso per l'atmosfera suggestiva che si crea in esso.

La nostra gioia, e la spinta nel farlo sempre più bello, è stata in questo: sapere che il cuore del visitatore esce più ricco di come era entrato... sapere che in un angolo di Salerno, c'è un luogo dove il tempo è fermo e che ci richiama al senso autentico del Natale: la nascita di Dio in mezzo agli uomini, per dire "sono con voi!".

Vi aspettiamo anche questo Natale!

Dal Natale 2018, a causa di indisponibilità dei locali di Via Masuccio, il presepe è stato messo in "stand-by", in attesa di trovare un nuovo spazio dove essere allestito.

Un presepe analogo è stato da noi realizzato a Eboli, in locali comunali inutilizzati, su richiesta di alcuni amici di un'associazione di volontariato del posto.

Le scenografie e le sagome sono poi state esposte in largo S.Tommaso d'Aquino (Salerno), nella giornata del 29 dicembre 2018, per sostenere la realizzazione di un presepe "vivente" in città con i giovani della parrocchia!

Nel 2019, il Presepe torna ad essere visitabile, in una nuova location: Via Linguiti, 4.

Grazie alla disponibilità del parroco di San Domenico, don Franco Fedullo, abbiamo potuto allestire nuovamente il Presepe in alcuni locali parrocchiali.

Attualmente il presepe è accessibile gratuitamente, tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 21 (o in altri orari su richiesta). E' composto da 17 sagome e da 3 stanze, per un percorso di oltre 20 metri quadri.

 

 

Massimo Fasanaro 

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now